Sauna

Sauna
Sauna

Attraverso il controllo della termogenesi da parte dell’organismo e dell’aumento della sintesi a livello endoteliale dell’ossido nitrico, la sauna: incrementa il dispendio energetico; favorisce la traspirazione corporea, l’eliminazione delle tossine ed è un potente anti-aging (antietà); favorisce il riposo notturno; migliora la circolazione, la microcircolazione e l’elasticità tessutale.

Uno studio della University of Eastern Finland di Kupio, in collaborazione con la Emory University of Atlanta e l'Università Cattolica Sacro Cuore di Roma, riguardo la pratica della sauna, condotto su pazienti seguiti per una media di 21 anni, è stato pubblicato di recente su JAMA (autorevole e prestigiosa rivista medico scientifica americana).

La sauna se è effettuata con costanza (2-3 o 4-7 volte alla settimana) riduce il rischio di morte cardiaca improvvisa del 22% e del 63% rispettivamente nei confronti di chi ne fa una sola.

Anche la mortalità per tutte le altre cause si riduce del 40% nei più assidui frequentatori della sauna.

Rita F. Redberg (direttore di JAMA) conclude l'articolo affermando che il tempo passato in sauna è comunque "...tempo speso bene".